Grazie alla collaborazione con Itineris Italia, Progetto SLAncio ha installato presso la propria sede Donachiaro un sistema simile al bancomat che consente  di donare in modo semplice, trasparente, sicuro.

Progettato e brevettato nel 2013 da Itineris Italia, Donachiaro è il primo sportello digitale dedicato alle donazioni in contanti e con moneta elettronica. Il progetto è interamente italiano e risponde all’esigenza di una gestione sicura e trasparente della raccolta fondi da parte delle organizzazioni non profit  e degli stessi sostenitori. Ecco come funziona.

INFORMAZIONE. I sostenitori possono informarsi sui progetti e conoscere il percorso delle donazioni, attraverso lo schermo interattivo.

SICUREZZA. Né scatole di cartone, né teca trasparente: il denaro va direttamente nel cassetto di sicurezza attraverso un accettatore di monete e di banconote, o direttamente sul conto corrente dell’associazione per le donazioni effettuate con moneta elettronica. Donachiaro emette SEMPRE una ricevuta, che nel caso di donazioni con moneta elettronica, può essere utilizzata ai fini di deduzione/detrazione fiscale.

TRASPARENZA  Il 100% delle donazioni in contanti va direttamente all’ente beneficiario, mentre alle donazioni con moneta elettronica viene detratto il solo costo della transazione bancaria. Le organizzazioni hanno una gestione trasparente e semplificata della raccolta fondi.

FIDELIZZAZIONE: Al termine del percorso di donazione, gli utenti possono scegliere se restare in contatto con l’organizzazione e il progetto sostenuto, inserendo i propri dati personali.

“La solidarietà verso chi soffre è fatta di persone che ogni giorno vivono e lavorano accanto alle persone malate, cercando di dare sempre la dignità che merita alla vita di queste persone, ma anche di un sostegno che tutti noi possiamo offrire” – ha dichiarato Giovanni Cavallo, direttore commerciale di Itineris Italia –  “Donachiaro vuole essere uno strumento per attraverso il quale tutti possono fare un gesto concreto, piccolo o grande, per sostenere il progetto SLAncio.”

 “Abbiamo adottato Donachiaro – afferma Roberto Mauri, direttore Progetto SLAncio – perché riteniamo  sia uno strumento semplice ed efficace in grado di  favorire la trasparenza e la sicurezza delle donazioni. E’ una scelta importante perché coerente  alla nostra impostazione: è nostra volontà, infatti,  offrire riscontro a qualsiasi donazione e indicare la destinazione degli aiuti che riceviamo. Donachiaro è un sistema che mette in condizione di superare qualsiasi titubanza e offrire sicurezza al donatore. Siamo convinti – conclude Mauri –  che Donachiaro è un’ importante strumento di dono considerato la dimensione  dell’investimento che la nostra cooperartiva ha sostenuto per dar vita a questa nuova struttura. Auspichiamo che Donachiaro possa diffondersi anche in altre sedi e presso altri centri affinchè si possa conoscere e sostenere Progetto SLAncio, un Bene Comune per la nostra Comunità.”

7